shadow

In occasione dei festeggiamenti in onore di San Giorgio martire- Patrono della città di Caccamo- RAPPRESENTAZIONE SACRA: “STORIA E MARTIRIO” di San Giorgio, giorno 23 APRILE 2017 alle ORE 20,30 presso la Chiesa Madre San Giorgio martire .


In occasione dei festeggiamenti in onore di

San Giorgio martire- Patrono della città di Caccamo-

RAPPRESENTAZIONE SACRA: “STORIA E MARTIRIO” di San Giorgio,

giorno 23 APRILE 2017 alle ORE 20,30

presso la Chiesa Madre San Giorgio martire .


Dal 18 al 24 APRILE festeggiamenti in onore di San Giorgio martire e DOMENICA 23 APRILE alle ore 20,30 Rappresentazione Sacra: STORIA E MARTIRIO di San Giorgio presso Chiesa Madre. Vedi gli appuntamenti in dettaglio…

Dal 18 al 24 APRILE FESTEGGIAMENTI in onore di San Giorgio martire
(ore 17,15 Santo Rosario e Coroncina. ore 18,00 Celebrazione Eucaristica)

GIOVEDI’ 20 APRILE alle ore 20,30 TORNEO DI CALCIO BALILLA presso Oratorio

VENERDI’ 21 APRILE alle ore 20,30 TORNEO DI TENNIS DA TAVOLO presso Oratorio

DOMENICA 23 APRILE alle ore 20,30 Rappresentazione Sacra: STORIA E MARTIRIO.

Ideata da don Giuseppe Calderone

Narratori: Anna Lentini, Dario Spatafora, Giovanni Panzeca, Giusy Rizzo, Rosa Maria Di Cola, Saveria Sarcinelli

“Corale Jubileaum”: Carmelina Ventura, Elisabetta Scorsone, Filippo Cecala, Franca Geraci, Francesca Geraci, Francesca Gullo, Giorgio Campisi, Giovanna Ciaccio, Giovanni Campisi, Giuseppe Coletti, Giuseppe Guzzardo, Giuseppina Ciaccio, Laura Gullo, Lucia Gullo, Nicasia Fusco, Piervito Di Cola, Pippo Sclafani, Roberto Di Lucia

Soprano: Federica Neglia

Tenore: Marco Leone

Violino: Mariaconcetta Guzzardo

Pianoforte: Antonella Liberto

Direzione Musicale: Domenico Guzzardo

Teatralizzazione: Teatro Giovane

San Giorgio: Lorenzo Campisi

Imperatore Romano “Diocleziano”: Angelo Infantino

Console Romano “Magnesio”: Salvatore Parrinello

Angelo della Luce: Rosalba Libreri

Angelo Custode: Sonia Terrana

Soldati Romani e costumi: Comunità Ecclesiale di Termini Imerese

Banditore: Sebastiano Catanese

Corpo di ballo: “Arte e Passione”

Ballerine: Angelica Faso, Eliana Spica, Eva Campisi, Eva Benfratelli, Ilenia Brancato, Rosellina Gullo, Roberta Siragusa, Sara Faso

Coreografie: Mara Fasulo

Editing video: Ezio La Rosa

Fotografi: Antonio Geraci, Giulia Fusco, Pino Sunseri

Amplificazione e Luci: Sistem Sound Service

Tecnico del Suono: Giuseppe Li Fonti

Tecnico Luci: Francesco Ciraulo

Progetto Grafico: Creative Suite

Direttore Artistico: Mimmo Rizzo

Consulenza teologica: Giovanna Savarino

Testi: Ina Celano

Regia: Vittorio La Rosa


LUNEDI’ 24 APRILE: Solennità di San Giorgio martire

ore 8,00 Alborata

ore 08,30 Santa Messa

ore 09,00 giro dei tamburi

ore 18,00 Solenne Celebrazione Eucaristica animata dalla Corale Jubilaeum e Processione di San Giorgio per le vie della Città.


 

MISERICORDIA ET MISERA. Catechesi x tutti, con don Calogero Cerami- MERCOLEDI’ 19 APRILE 2017 alle ore 19.30, presso Chiesa Madre San Giorgio martire di Caccamo

 MISERICORDIA ET MISERA. CATECHESI X TUTTI.

 MERCOLEDI’ 19 APRILE alle ore 19.30,

presso Chiesa Madre San Giorgio martire di Caccamo.

“La misericordia, infatti, non può essere una parentesi nella vita della Chiesa, ma costituisce la sua stessa esistenza, che rende manifesta e tangibile la verità profonda del Vangelo. Tutto si rivela nella misericordia; tutto si risolve nell’ amore misericordioso del Padre” (Misericordia et Misera)

(Misericordia et Misera: Lettera apostolica di Papa Francesco, a conclusione del Giubileo straordinario della misericordia) 


La Parrocchia San Giorgio martire augura a tutti una SANTA PASQUA DI RISURREZIONE. Cristo è risorto. Alleluia!!!
«Pasqua sia per tutti il rotolare del macigno, la fine degli incubi, l’inizio della luce, la primavera di rapporti nuovi.
E se ognuno di noi, uscito dal suo sepolcro, si adopererà per rimuovere il macigno del sepolcro accanto, si ripeterà finalmente il miracolo che contrassegnò la risurrezione di Cristo» (don Tonino Bello).

«Pasqua sia per tutti il rotolare del macigno, la fine degli incubi, l’inizio della luce, la primavera di rapporti nuovi. E se ognuno di noi, uscito dal suo sepolcro, si adopererà per rimuovere il macigno del sepolcro accanto, si ripeterà finalmente il miracolo che contrassegnò la risurrezione di Cristo» (don Tonino Bello).